Comune di Rosolini

Il Ministero dell’Interno accredita le risorse economiche

Pubblicata il 02/08/2017
Dal 02/08/2017 al 31/08/2017

Comunicato  n.1 del 02.08.2017 --
 
 Il Ministero dell’Interno accredita le risorse economiche  -- 
 
Questa mattina sono stati accreditate al Comune di Rosolini somme per € 1.208.557,81 da parte del Dipartimento per gli affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno. Finalmente una boccata d’ossigeno per l’Ente che potrà far fronte al pagamento di parte degli stipendi pregressi ai dipendenti comunali e al pagamento di parte dei crediti vantati dai fornitori. Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco, ing. Corrado Calvo che ha voluto ringraziare la Giunta comunale tutta con in testa l’assessore al Bilancio che ha rappresentato il fulcro delle attività poste in essere dall’organo esecutivo fino all’approvazione in Giunta del Bilancio consuntivo per l’anno 2016, il responsabile del settore finanziario dr. Carmelo Lorefice e lo staff dell’ufficio Ragioneria che ha collaborato nella formazione degli atti relativi alla formazione del Conto Consuntivo, che con impegno, profuso anche oltre il normale orario di lavoro ha celermente provveduto a consegnare gli atti contabili alla Giunta comunale per l’approvazione. Un ringraziamento all’organo di revisione contabile composto dal Presidente dr.ssa Letizia Spadaro e dai componenti dr.ssa Maria Concetta Modica e dr. Benedetto Lorefice per il lavoro svolto con competenza e professionalità e a quanti a qualunque titolo hanno profuso il loro contributo. A questi ringraziamenti associo quello ai consiglieri comunali tutti che con l’approvazione del Conto Consuntivo 2016 hanno consentito di poter sbloccare le risorse economiche che oggi consentono di poter pagare gli emolumenti ai dipendenti comunali. Un atto di responsabilità che qualifica la funzione e il mandato conferito dagli elettori ai rappresentanti in seno al consiglio comunale.
Un ringraziamento all’On. Pippo Gennuso che con tenacia e forte impegno ha combattuto insieme al Sindaco, battaglie a volte silenziose nei confronti del governo regionale e del Ministero dell’interno affinché questi procedessero speditamente al trasferimento delle spettanze che per legge spettano agli Enti locali.
“Con questa somma, che è superiore ai novecentomila euro previsti, frutto di pressione politica quotidiana – afferma il Sindaco Corrado Calvo - contiamo di poter mettere in pagamento gli stipendi relativi a due mensilità, il mese di maggio e giugno, nella consapevolezza di riportare relativa serenità alle famiglie dei dipendenti comunali che si trovano costretti a vivere condizioni di difficoltà. Siamo consapevoli che ciò non costituisce la risoluzione del problema, comune  peraltro a tutti gli ottomila Enti locali italiani, ma mi sia permesso di dire che l’amministrazione comunale che mi onoro di presiedere ha posto in essere tutte le azioni amministrative necessarie a mantenere in vita un Comune fortemente indebitato, per cause notoriamente non riconducibili a responsabilità di questa amministrazione comunale. Tuttavia, abbiamo già approvato in Giunta comunale lo schema di bilancio previsionale per il triennio 2017 - 2019, che è stato inviato sia all’organo di revisione contabile, sia ai consiglieri comunali e presto potrà essere sottoposto al vaglio del civico consesso per l’eventuale approvazione. L’occasione mi è gradita per riferire che l’amministrazione comunale, alla luce dell’approvazione del Conto consuntivo 2016 e del Bilancio previsionale 2017-2019 ha già avviato gli adempimenti propedeutici alla redazione del Piano di Riequilibrio pluriennale dei conti del Comune di Rosolini, al fine di porre definitivamente un punto fermo sulla posizione debitoria del Comune, spalmando il debito ereditato, in dieci anni e mettendo l’Ente in condizioni di ripartire dal punto di vista economico e sociale.
Sono certo - conclude il Sindaco - che i cittadini potranno ben apprezzare il valore di amministratori che con parsimonia, impegno, competenza e senso di responsabilità civile e politica stanno dedicando la propria esistenza nel far progredire l nostra laboriosa comunità, di cui sentono forte l’appartenenza”.
 
 
                                                                       

  Il Responsabile  Ufficio Stampa  - Giuseppe Lorefice

Facebook Google+ Twitter