Comune di Rosolini

Ordinanza sindacale per la prevenzione e repressione di schiamazzi, di comportamenti in pubblico lesivi del decoro e della vivibilitā urbana. Divieto di bivacco, stazionamento e assembramento chiassos

Pubblicata il 05/07/2019
Dal 05/07/2019 al 31/08/2019

Comunicato stampa del 05.07.2019 --
 
Ordinanza sindacale per la prevenzione e repressione di schiamazzi, di comportamenti in pubblico lesivi del decoro e della vivibilità urbana. Divieto di bivacco, stazionamento e assembramento chiassoso.--
A seguito delle reiterate segnalazioni dei cittadini pervenute ai competenti uffici comunali, con le quali evidenziano, specialmente nel periodo estivo, ripetuti episodi di disturbo della quiete pubblica, da parte di persone o gruppi di persone che stazionano nelle aree pubbliche in orario serale e notturno con atteggiamenti chiassosi molesti, il Sindaco Pippo Incatasciato ha emesso un’Ordinanza con la quale vengono adottate delle specifiche misure per contenere il fenomeno. Un intervento ritenuto dal primo cittadino doveroso a salvaguardia degli interessi sia  individuali che collettivi in maniera tale da contemperare il diritto di riunione, ma anche il diritto della cittadinanza a vedere tutelata la salute, il decoro e la vivibilità urbana, con particolare riferimento alle esigenze di tutti e della tranquillità e del riposo dei residenti
Per contrastare questa situazione, “che peraltro ha ormai assunto proporzioni rilevanti”, con l’ordinanza emessa, è stato disposto il divieto su tutto il territorio comunale di schiamazzi, di rumori molesti anche derivanti da un utilizzo emulativo dei veicoli, di assembramenti chiassosi e occupazioni impropri della sede stradale e degli spazi con limitazioni o intralci alla libera circolazione, di qualsiasi azione suscettibile di disturbare la quiete notturna e il riposo delle persone, in particolare: 
  • Tutti i giorni, sabato e domenica compresi, dalle ore 24:00 alle ore 7:00 del giorno  
  •  
  •  Sono escluse dal rispetto della presente ordinanza le manifestazioni e/o iniziative  entrate negli usi e nelle consuetudini e quelle regolarmente autorizzate       dall’Amministrazione Comunale. 

 
Il Responsabile Ufficio Stampa  -Giuseppe Lorefice
                         

Facebook Google+ Twitter