Comune di Rosolini

Sito archeologico “Eremo di Croce Santa”: al Comune 3.700.000,00 di euro per il progetto di mitigazione del rischio idrogeologico

Pubblicata il 28/06/2019
Dal 28/06/2019 al 31/07/2019

Comunicato stampa del 28.06.2019--
 
Sito archeologico “Eremo di Croce Santa”: al Comune 3.700.000,00 di euro per il progetto di mitigazione del rischio idrogeologico  --
 
Anche il Comune di Rosolini inserito dalla Regione Siciliana – Dipartimento Generale di Protezione Civile nell’ambito del piano degli interventi urgenti in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato la Sicilia e altre Regioni italiane dall’ottobre dello scorso anno. L’intervento che interessa l’Ente riguarda il progetto di mitigazione del rischio idrogeologico presso il parco archeologico religioso “Eremo di Croce Santa”, redatto dai Tecnici dell’Ufficio comunale di Protezione Civile per un importo di  3milioni e 700 mila di euro. A darne notizia all’Amministrazione Comunale il Dirigente Generale DRCP Sicilia ing. Calogero Foti con apposita nota.   “Si tratta di un  progetto  importante – afferma il Sindaco Pippo Incatasciato – frutto di un lavoro portato avanti dall'Amministrazione Comunale congiuntamente con lo staff dell’Ufficio di Protezione Civile dopo lo sfortunato episodio calamitoso del 14 ottobre 2018. Danni ingenti, constatati  direttamente il loco da parte di tecnici e funzionari del Dipartimento di Protezione Civile  sia Nazionale che Regionale, che ci costrinsero a interdire l’intera zona ed in particole la chiusura  al traffico pedonale e veicolare della strada di accesso al sito. Un provvedimento che in quel momento fu ritenuto  impopolare con critiche pesanti alla nostra amministrazione. Da quel giorno, in noi la ferma volontà di creare le condizioni per una rinascita del luogo. Adesso, dopo mesi di grande lavoro nel seguire, passo dopo passo nelle sedi regionali opportune, l’iter progettuale elaborato, oggi la certezza del finanziamento globale dell’importo da noi richiesto come da progetto, 3milioni e 700 mila euro.  Di questa somma beneficerà la nostra città, beneficerà il luogo straordinario che è la Cava a dimostrazione del lavoro della nostra squadra  incentrata sulla politica del “fare”. I lavori permetteranno di mettere in sicurezza non soltanto i costoni rocciosi che delimitano l’alveo della Cava, ma anche lo straordinario esempio di bellezza naturalistica- archeologica garantendone la fruibilità.  I nostri uffici competenti sono già al lavoro per procedere alla redazione, in conformità alla linee guida dettate dal Dipartimento Regionale Tecnico, di tutti  quei documenti di indirizzo alla progettazione. Dopo di che si procederà all’affidamento dei servizi tecnici per la redazione della progettazione esecutiva dei lavori da porre a base di gara. Colgo l’occasione - conclude il Sindaco – per porgere un plauso al Governo regionale nella persona del Presidente Nello Musumeci che nell’immediatezza dell’evento calamitoso ha assicurato il suo autorevole intervento  e del  Dirigente Generale del Dipartimento di Protezione Civile   Regionale ing. Calogero Foti per la solerzia e professionalità mostrata. Un ringraziamento infine da parte del sottoscritto e dell’Assessore Arangio al nostro staff dell’Ufficio di Protezione Civile che si è attivato con impegno e serietà nella preparazione  e redazione del progetto. Un proficuo lavoro al servizio del territorio e della collettività”.
 
Il Responsabile Ufficio Stampa - Giuseppe Lorefice
 

Facebook Google+ Twitter