Comune di Rosolini

Biotestamento: il consiglio comunale approva il DAT, ed istituisce il Registro per il Testamento Biologico

Pubblicata il 02/11/2018
Dal 02/11/2018 al 30/11/2018

Comunicato stampa del 02.11.2018 --
 
Biotestamento: il consiglio comunale approva il DAT, ed  istituisce il Registro per il Testamento Biologico --
 
Rosolini si dota del registro delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT).  Il Consiglio Comunale infatti, nella seduta di ieri sera, ha approvato all’unanimità  il regolamento che prevede l’istituzione del registro comunale per l’iscrizione e il deposito delle disposizioni anticipate di trattamento.
Attraverso le DAT (acronimo di disposizioni anticipate di trattamento) ogni persona maggiorenne e capace di intendere e volere può esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi consapevolmente, ossia in caso di malattia o lesione cerebrale irreversibile o invalidante o in caso di malattia che costringa a trattamenti permanenti con macchinari o sistemi che impediscano una normale vita di relazione. Si tratta, in sintesi delle disposizioni comunemente definite “testamento biologico” o “biotestamento”.
Le DAT , che devono essere redatte per atto pubblico o pere scrittura privata autenticata, saranno inserite in un apposito  registro comunale  oppure presso le strutture sanitarie.
 
La legge sul testamento biologico – commenta il Presidente del Consiglio Comunale Piergiorgio Gerratana - e’ un segno di civiltà, di rispetto della dignità e della volontà della persona poiché recepisce il principio costituzionale della tutela della vita, della salute e della dignità delle persone. Con l’approvazione del Regolamento, il Consiglio Comunale ha dato prova di grande responsabilità e unità su una tematica che nel corso degli anni ha diviso ideologicamente l’intera Nazione. Con l’istituzione del registro comunale delle DAT- continua il Presidente – il nostro Comune si pone al’avanguardia nell’ambito del riconoscimento dei diritti civili. Sono pertanto orgoglioso di avere raggiunto questo traguardo con il consenso di tutto il civico consesso cittadino che ringrazio, a dimostrazione che, quando si tratta di affrontare  problematiche tanto sensibili e delicate di interesse collettivo, vengono superati tutti gli steccati politici ”.
 
                                                                Il Responsabile Ufficio Stampa - Giuseppe Lorefice
 

Facebook Google+ Twitter