Comune di Rosolini

Gravi inadempienze servizio di raccolta, trasporto dei rifiuti e spazzamento: l’Amministrazione Comunale attiva le procedure sanzionatorie.

Pubblicata il 03/10/2018
Dal 03/10/2018 al 31/10/2018

Comunicato stampa del 03.10.2018
 
Gravi inadempienze servizio di raccolta, trasporto dei rifiuti e spazzamento: l’Amministrazione Comunale attiva le procedure sanzionatorie.
 
“ Il perdurare dello stato di agitazione  proclamato dai dipendenti della ditta G.V. Servizi Ambientali che ha in appalto il servizio di raccolta rifiuti nel territorio comunale, nonostante tutti gli sforzi profusi dall’Amministrazione  Comunale per riportare la situazione alla normalità sotto l’aspetto economico, con il pagamento delle spettanze dovute, ci lascia sconcertati e preoccupati”.
Ad affermarlo il Sindaco Pippo Incatasciato che,  abbastanza contrariato considerato lo stato in cui  versa la città,  stamane ha inviato una nota alla Ditta che espleta il servizio e, per conoscenza,                                                               al Prefetto di Siracusa, alla Prefettura di Catania (Ufficio Antimafia) e alla Segreteria Territoriale della CGIL - Settore Igiene Ambientale di Siracusa, attraverso la quale vengono evidenziate le gravi inadempienze relative al  servizio di raccolta, trasporto dei rifiuti, allo spazzamento e della comunicazione di attivazione delle procedure sanzionatorie.
Nella nota il Sindaco  fa rilevare  all’azienda  come di seguito ai ripetuti colloqui, nel corso dei quali sono state evidenziate potenziali disapplicazioni del contratto in essere cui, nonostante l’assunzione di atti volti ad integrare, in ordine all’attivazione e/o modifica di alcuni servizi, il canone contrattuale, non è seguito alcun miglioramento del servizio espletato dalla  codesta società.  Allo stesso tempo si evidenzia il   ripetuto ricorso ad assemblee del personale, strumentalmente fissate nei giorni di raccolta dell’indifferenziata e/o alla vigilia di festività locali che hanno determinato ulteriore aggravio delle già precarie condizioni del servizio affidato come ben evidenziato  nella dettagliata relazione del Comando di P.M. del primo ottobre scorso.  I
l primo cittadino nella nota  invita l’Azienda  ad ottemperare a quanto previsto nel contratto “…significando che ogni ulteriore inadem-pienza, potrà dare luogo a debite e proporzionate detrazioni sull’acconto mensile di cui al’art.18 del C.S.A. e trattandosi di potenziale interruzione di pubblico servizio, ricorrendone le condizioni, attivare  l’applicazione dell’art. 20, punto 4 del C.S.A.”.  Intanto per domani il primo cittadino ha convocato un incontro urgente  con la  G.V. Servizi Ambientali e le OO. SS. per la problematica.  
 
                                                               
Il Responsabile Ufficio Stampa - Giuseppe Lorefice

 
 

Facebook Google+ Twitter